​Qui in Australia ho potuto constatare con immensa sorpresa e interesse che l’attenzione rivolta al benessere fisico è all’ordine del giorno. Gente di QUALSIASI età pratica con costanza e tenacia attività fisica. 

Si svegliano all’alba e corrono prima di andare al lavoro o PER andare al lavoro. Vanno in palestra in pausa pranzo. Finiscono di lavorare e vanno a fare surf. Ovunque, in ogni angolo, a qualsiasi ora del giorno e, giuro, anche della notte, sta sicuro che se ti guardi intorno li puoi vedere nelle loro tutine attillate che fanno attività fisica. Nei parchi trovi palestre ad accesso libero per chiunque, ad ogni angolo di strada palestre di ogni tipo! Insomma, diciamo che a differenza degli americani, sono veramente una popolazione (multietnica) di grandi sportivi!

In Italia, a mio parere, non abbiamo ancora questa attitudine e coscienza dell’importanza del benessere del proprio corpo, anche se devo ammettere che negli ultimi anni si sta muovendo un po’ il tutto.

Cosa ci spinge al desiderio e al bisogno di muovere il nostro corpo?

Perché fare attività fisica??

A che serve?

Le risposte alle domande sopra poste, sono di sicuro svariate e multiple.

Non ce ne è una giusta o una sbagliata: può essere solo per una questione estetica, può essere per motivi sociali: l’amica lo fa, lo faccio anche io; può essere per divertimento, può essere per sfogo, può essere per riempire il tempo vuoto… sono tutte più che lecite.

Ma a prescindere da tutto questo: a cosa serve muoversi? Perché?

Ossa e muscoli lasciati perire su sedie e divani per il 70% della giornata, schiene torturate da borse con dentro di tutto e di più che ciondolano da un lato (sempre lo stesso), zaini che pesano,  ore e ore nelle stesse posizioni, ore e ore in piedi, gambe stanche, dolori alla schiena, dolori a colli e spalle, sedere floscio e fiato corto!!!  Come pensiate possano avere lunga vita i nostri corpi se così tanto trascurati? 

Questa è la vita, la vita dell’uomo medio che come tutti si alza, fa colazione, va a lavorare, finisce di lavorare, torna a casa, mangia, guarda la televisione e poi va a dormire!

Nella filosofia orientale mente e corpo sono un tutt’uno, l’una influisce sull’altra.

La mente influisce sul corpo, che è un mezzo, e il corpo agisce sulla mente.

 Sono un tutt’uno, una fusione perfetta dell’unione di quello che dà vita all’essere umano. L’una non esiste senza l’altra. 

Per questo bisogna prendersi cura in modo equo sia dell’uno che dell’altra!

Il nostro corpo è l’involucro, la casa dove abitiamo.

Ed essendo un’unica cosa l’una alimenta l’altra, così come può limitarla.

Avere un corpo mal concio può essere un limite, può essere un’ ostacolo!

Attraverso il corpo noi percepiamo sensazioni con i sensi, ed emozioni…

Il nostro corpo è il mezzo con il quale la nostra mente opera… 

Abbiamo la possibilità e l’enorme fortuna, che non tutti hanno sfortunatamente, di essere nati in un corpo pressochè sano… perché trascurarlo? 

Oppure, se così non fosse, perché non cercare di alleviare, migliorare o provare a correggere dei piccoli “difetti” che ci ritroviamo ad avere?

C’è sempre tempo, non è mai troppo tardi per vincere la pigrizia e scegliere di farsi del bene!

Quel che farà bene al tuo corpo…farà bene anche alla tua mente!

                                                                      ELisa

Annunci