Respirare è un atto involontario e inconscio che il nostro meraviglioso e perfetto corpo umano svolge da sé.

La funzione del respiro è vitale.

Il funzionamento del nostro corpo è complesso ed è in ogni singolo, minimo, microscopico dettaglio PERFETTO.

Ma non è del punto di vista scientifico che voglio parlare.

Vorrei parlare dell’importanza di una corretta respirazione durante l’esecuzione dell’attività fisica, di qualsiasi attività fisica.

Abbiamo chiarito il punto che l’atto della respirazione è involontario e inconscio, ma sappiamo anche che la respirazione può essere controllata, dominata, indirizzata…

Possiamo “governare” il nostro respiro, come? Concentrandosi su di esso!

Possiamo accelerarlo, possiamo renderlo più leggero e lento, possiamo sospenderlo e restare in apnea per qualche secondo… Ma non possiamo interromperlo del tutto.

Ma quanto è importante RESPIRARE durante l’esecuzione di uno sforzo fisico?

Avere consapevolezza del respiro, quello che in Sanscrito viene chiamato “ANAPANASATI” (Ana= inspiro, Apana= espiro, Sati= consapevolezza), è cosa saggia.

L’errore comune di tanti è quello di avere una scorretta respirazione durante l’attività fisica.

Quante volte ci è capitato di trattenere il respiro prima dell’inizio di un esercizio… Quante volte respiriamo con la bocca aperta quando siamo affaticati?

Nelle pratiche Yoga, l’importanza di questa Consapevolezza del respiro, sta alla base di tutto.

Il respiro viene PRIMA di ogni movimento!

Fare dei grossi inspiri e successivamente buttar fuori tutta l’aria inalata precedentemente gonfiando e sgonfiando la vostra pancia in modo costante e ritmico: ossigena il nostro corpo, è un toccasana per i nostri muscoli perché anch’essi si ossigenano, aiuta a rilassare la muscolatura, che in questo modo lavorerà in modo ottimale, e inoltre aiuterà a superare lo sforzo e a sentire meno la fatica.

Respirare correttamente infatti oltre che avere effetti scientificamente provati sul fisico, aiuterà anche la mente a trovare un senso di tranquillità.

La prossima volta che fate una lunga camminata in salita o una rapida, che usate la bicicletta, che andate in palestra, che fate una corsa, che fate qualsiasi sport…

Provate a portare l’attenzione sulla vostra respirazione! Cercate di portare il respiro a un livello più profondo… RESPIRATE!!!

La prossima volta che qualcuno vi fa arrabbiare, o che siete spaventati, o che siete talmente tanto alterati in senso negativo da far fatica a respirare… fermatevi e sentite com’è il vostro respiro…

Sarà di sicuro affannato, scomposto, e “alto” (non diaframmatico).

Bene…provate a chiudere gli occhi e a respirare!!

Vi calmerà nel giro di poco!

Ovviamente non farà magie, non cancellerà ciò che è successo, ma aiuterà voi a ritornare in voi e a vedere le cose con più lucidità!… RESPIRATE!!!

La prossima volta che siete soli con voi stessi in un attimo di riposo, che sia al mattino appena svegli, che sia la sera prima di andare a dormire, o in qualsiasi altro momento tranquillo… provate a portare entrambe le vostre mani sulla vostra pancia… chiudete gli occhi e ascoltate cosa succede! Ascoltate il vostro respiro… State in ascolto!

Sarà banale… Ma ricorderà a voi stessi che SIETE VIVI! …VIVI!!

ELisa

Annunci